Grano duro, ecco le prime aziende con il marchio Qualità Sicura

Grano duro, ecco le prime aziende con il marchio Qualità Sicura
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il marchio Qualità Sicura muove i primi passi anche nell’ambito della filiera del grano duro e dei suoi derivati, semola e pasta. A sottolineare questo importante traguardo per una delle più importanti colture della Sicilia, l’appuntamento di domani, 12 luglio, alle 16 presso Molinoro di Valledolmo (s.s. 121 Pa-Ct c.da Ponte Concetta), organizzato dal Consorzio di ricerca Giampietro Ballatore e dal Dipartimento regionale dell’Agricoltura, durante il quale verranno illustrate le garanzie associate alla certificazione QS. 

Sono ventinove le prime aziende che si occupano di produzione primaria, molitura e pastificazione sono passate al vaglio degli enti di certificazione e potranno utilizzare il marchio QS che, com’è noto, è riconosciuto dalla Ue e sottende un disciplinare che individua un prodotto tracciato a partire dal seme e dalle elevate caratteristiche qualititative, sanitarie e tecniche.

La produzione di grano duro che può essere certificata deve rispondere a parametri stringenti. Innanzitutto qualitativi che si riferiscono sia a parametri chimico-fisici di interesse per l’industria molitoria e pastaria (quella che possiamo definire qualità tecnica) che a parametri sanitari di grande interesse per la salute dei consumatori.

Così le partite di grano duro che potranno fregiarsi del marchio QS – Qualità Sicura della Regione Sicilia dovranno presentare percentuale di proteine superiore al 13% (che può scendere al 12% nel caso di prodotto certificato biologico), peso ettolitrico superiore a 80 kg/hl e umidità non superiore all’11%. Il tutto per garantire sfarinati e pasta di qualità superiore e stoccaggio senza rischi di sviluppo di muffe.

A parte il rispetto delle norme sulla condizionalità e la tenuta del registro dei trattamenti (che sono obbligatori per tutti gli agricoltori), il disciplinare prevede limitazioni alle rotazioni colturali in cui il ristoppio – ovvero la successione del grano duro a se stesso o ad altri cereali autunno-vernini nel medesimo appezzamento di terreno – è consentita solo per una volta. Una regola che è finalizzata alla tutela del suolo e al mantenimento della sua fertilità. È bandito l’uso di prodotti a base di glifosate e di sementi Ogm. In più per le pericolose micotossine non può essere superato il valore massimo ammesso negli alimenti per bambini. 

E fin qui, in rapida sintesi, le regole per i produttori di granella. Analogamente il disciplinare di produzione impone regole a chi produce semola e semola integrale e a chi produce pasta secca e pasta secca integrale.

Al marchio Qs possono accedere tutte le varietà di grano duro iscritte ai registri nazionali e/o comunitari delle varietà di specie agrarie, ma anche quelle iscritte ai registri delle varietà da conservazione delle specie agrarie. In questo modo possono rientrare anche molti dei cosiddetti “grani antichi”.

Queste le aziende che aderiscono al disciplinare QS della filiera “grano duro”

  • Battaglia Vincenzo – Via Gulino, 9 – Valledolmo (PA)
  • Battaglia Vincenzo – via degli Orti, 9 – Valledolmo (PA)
  • Bia Sas di Bianco Salvatore Antonino & C -Via V. Brancati, 1 – Resuttano (Cl)
  • Bio Agnello srl – Contrada Graffetta Graffolongo cap 97014 Ispica (Rg);
  • Cinozoo 3R, C/da Frascine -Bisacquino (Pa)
  • Consorzio Feudo Mondello – Via dei Nebrodi n. 55 – Palermo
  • Di Natale Giovanni, Via Archimede, 243 – Ragusa 
  • Gioia Francesca Paola – Via Libertà, n. 102, PALERMO,
  • Giusy Sicura – C/da San Ranieri Ferla (Sr);
  • Grippaldi Ettore – Via Ruilio, 18 – Catania
  • La Flora s.s. di Cipolla Antonio, Francesca e Luisa – Via Marco Tullio Cicerone, 19 – Bagheria (Pa)
  • La Placa Antonio – Via Catania, 19 – Valledolmo (Pa)
  • Maltese Amedeo e Calogero – Contrada Giannavì – Palazzolo Acreide (Sr);
  • Mancuso Giancarlo – Via Runfola, 45 – Valledolmo (Pa)
  • Miceli Tommaso Maria – via Tartaro, n. 19 – Valledolmo (Pa)
  • Molini del Ponte – Via Giuseppe Parini, 29 – Castelvetrano (Tp)
  • Azienda agricola Moscarelli – Roccamena
  • Musso Giovanno –  C/da Serravetrano sn – Noto (Sr);
  • Noria srl(Molino Angelica) – Via Michelica Malvagia 10B1 – Modica (Rg);
  • Panci Clelia – Viale delle Alpi, n. 121 – Palermo
  • Pastificio Minardo – Via Torre Cannata Raddusa 8, Modica (Rg)
  • Molino Angelica Probio.Si s.c.a r.l. – Viale Risorgimento n.13/b – Castellana Sicula (Pa), 
  • Rete di imprese “Graniblei” (Sr)
  • Rizzo Benedetto Antonio Via Scalo, 24/A – Raddusa (Ct)
  • Rizzo Benedetto  Via Garibaldi, 33 – Raddusa (Ct)
  • Società agricola La grazia degli Iblei Srls – Contrada Benesiti – Noto (Sr); 
  • Spinello associazione agricola – c/da Scalonazzo sn – Scicli (Rg);
  • Valle del Dittaino soc. coop. agricola – Z.I. Dittaino – Assoro (En), 
  • Vallolmo Madonita srl – C.da Crete, snc – Valledolmo (Pa)

© Copyright 2021 – Tutti i diritti riservati Sicilia Verde Magazine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *