L’agriturismo Bergi vince il concorso “Nuovi Fattori di Successo”

L’agriturismo Bergi vince il concorso “Nuovi Fattori di Successo”
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  

Tra i tre i “Nuovi Fattori di successo” premiati quest’anno, in testa alla classifica c’è un’azienda siciliana. Si tratta dell’azienda Bergi di Castelbuono, ottimo esempio di imprenditoria quasi totalmente al femminile, ma pur sempre familiare, e di diversificazione dell’attività agricola. Bergi è anche simbolo di una rara caparbietà e capacità di resistenza e resilienza: pur tra mille difficoltà e grazie al lavoro di tutti componenti della famiglia – 5 donne e un uomo ciascuno dei quali ha messo a frutto competenze e conoscenze – dal piccolo appezzamento di terreno ricevuto in eredità dal nonno, è cresciuta fino a raggiungere l’estensione di 110 ettari, ampiezza che è ben al di sopra della media aziendale siciliana.

La famiglia Di Garbo dell’azienda agrituristica Bergi di Castelbuono

La cerimonia di premiazione si è svolta online lo scorso 18 dicembre. Il premio “Nuovi Fattori di Successo” è arrivato alla VII edizione e da tre anni viene bandito da Ismea nell’ambito delle attività finanziate dal programma della Rete Rurale Nazionale all’interno della scheda progetto 9.1 “Lavoro femminile, imprenditorialità giovanile, primo insediamento” 2019/2020.

Il concorso, che vede come protagonisti i giovani agricoltori, è finalizzato alla diffusione e valorizzazione delle buone pratiche finanziate dall’Unione Europea nello sviluppo rurale. E in questo contesto, l’azienda Bergi di Castelbuono rappresenta un esempio davvero emblematico: l’attuale asset aziendale è stato raggiunto poco per volta, cogliendo le diverse occasioni offerte dai Piani di Sviluppo rurale che si sono susseguiti nell’arco di un ventennio.

Mamma Anna Sottile, papà Pasquale Di Garbo e le figlie Daniela, Floriana, Laura e Antonella, rappresentano un bell’esempio di famiglia agricola in cui ciascun componente, grazie alle competenze acquisite grazie a percorsi formativi specialistici, costituisce una importante quota di valore aggiunto per l’attività agricola e per le attività connesse. La scelta di puntare anche sulla diversificazione delle attività non prettamente agricole è stata fatta perfino prima che la trasformazione dei prodotti agricoli aziendali e la gestione di un punto vendita venissero considerate dalla legislazione attività connesse a quella agricola. All’azienda Bergi, insomma, la famiglia Di Garbo ha guardato sempre oltre l’orizzonte. I sei componenti della famiglia da innovatori e pionieri – ma sempre nel solco della tradizione – hanno fatto da apripista per altri agricoltori siciliani. Il successo che hanno raccolto è, dunque, più che meritato.

© Copyright 2020 – Tutti i diritti riservati Sicilia Verde Magazine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

C'è stato un errore mentre tentavi di inviare la richiesta. Per favore, riprova

Sicilia Verde Magazine utilizzerà le informazioni fornite in questo modulo per essere in contatto con te e per fornire aggiornamenti e marketing