Lavoratori extracomunitari, permessi di soggiorno prorogati al 31 luglio

Lavoratori extracomunitari,  permessi di soggiorno prorogati al 31 luglio
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

I permessi di soggiorno per gli lavoratori extracomunitari che erano in scadenza il 30 aprile sono stati prorogati al 31 luglio. La decisione, contenuta nel Dl Proroghe approvato nei giorni scorsi in Consiglio dei ministri, riguarda circa 30 mila lavoratori extracomunitari regolari, arrivati in Italia con i passati “decreti flussi” e rappresenta un importante sostegno per le imprese agricole che, a causa del Covid-19, hanno nei giorni scorsi denunciato la mancanza di manodopera stagionale

«Ora è necessario emanare quanto prima il “decreto flussi 2021” e spingere sulla “quarantena attiva” che ha funzionato in altri Paesi europei», dichiarano i deputati Giuseppe L’Abbate e Filippo Gallinella (M5S) della commissione Agricoltura della Camera. 

Di scarso rilievo, invece, se non addirittura un un flop, la misura messa in campo lo scorso anno relativa alla cosiddetta sanatoria dei migranti irregolari che venne difesa a spada tratta dall’allora ministro Teresa Bellanova. «Si stima che la “sanatoria degli invisibili” – proseguono L’Abbate e Gallinella – su cui avevamo esternato tutte le nostre perplessità sin da principio, abbia permesso la regolarizzazione di appena 500 lavoratori agricoli. Le risposte da dare al settore, pertanto, continuano a essere altre». E suggeriscono l’attivazione dei “corridoi verdi” dai Paesi più di interesse come la Romania ma, soprattutto, l’incontro tra domanda e offerta nel comparto agricolo. «L’innovazione tecnologica può tranquillamente permettere di raggiungere questo obiettivo attraverso una piattaforma digitale di facile accesso a tutti, garantendo efficienza e privacy. Anche gli stessi fondi messi a disposizione nella missione “Inclusione e coesione” del Piano nazionale di ripresa e resilienza – concludono i deputati pentastellati – potranno essere utili, come già indicato dal Parlamento».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

C'è stato un errore mentre tentavi di inviare la richiesta. Per favore, riprova

Sicilia Verde Magazine utilizzerà le informazioni fornite in questo modulo per essere in contatto con te e per fornire aggiornamenti e marketing