Confagri, tra i vicepresidenti nazionali il ragusano Gambuzza

Confagri, tra i vicepresidenti nazionali il ragusano Gambuzza

«Mai nessun ibleo era arrivato così in alto nel mondo della rappresentanza delle imprese italiane. Non posso nascondere la gioia con cui tutti noi di Confagricoltura Ragusa abbiamo accolto questa straordinaria notizia. Felicitazioni sincere e commosse a Sandro Gambuzza e auguri di buon lavoro dall’Unione Provinciale di Ragusa per tutto quello che farà rivestendo questo ruolo ancora più impegnativo, per gli interessi diffusi degli imprenditori agricoli italiani nei prossimi quattro anni, a fianco del presidente Giansanti». Questo il commento a caldo del presidente di Confagricoltura RagusaAntonino Pirrè appena appresa la notizia della nomina odierna di Sandro Gambuzza, componente della Giunta Esecutiva di Confagricoltura, a vicepresidente nazionale della più antica organizzazione di rappresentanza delle imprese agricole italiane.

Soddisfazione per la nomina di Alessandro Gambuzza è stata espressa anche dalla Confagricoltura siciliana. «Si tratta – afferma il presidente dell’organizzazione agricola regionale, Ettore Pottinodi un importante riconoscimento del peso e del ruolo che l’associazione regionale ricopre  in ambito  nazionale ed apprezzamento nei confronti del lavoro svolto da un imprenditore siciliano che nel corso del precedente mandato all’interno della giunta Confederale ha saputo ben gestire  la difficile delega in materia di lavoro e rapporti sindacali».

Alessandro Gambuzza vanta una lunga storia all’interno della Confagricoltura siciliana iniziata come presidente dell’Unione provinciale di Ragusa. È stato presidente della Camera di Commercio della provincia iblea  ed attualmente è  presidente della Sac la società che gestisce l’aereoporto di Catania.

Insieme al ragusano (di Scicli, per l’esattezza) Sandro Gambuzza, titolare di un’impresa ad indirizzo orticolo ed olivicolo in provincia di Ragusa, il comitato direttivo di Confagricoltura, riunito via web, ha nominato altri due vicepresidenti: Matteo Lasagna, mantovano, riconfermato nella carica, conduce un’azienda agricola ad indirizzo lattiero caseario per la produzione di Parmigiano Reggiano e Giordano Emo Capodilista, imprenditore vitivinicolo in provincia di Padova, vicepresidente vicario di Confagricoltura Veneto, già presidente del Consorzio Vini Colli Euganei Doc. 

Il direttivo di Confagricoltura, su proposta del presidente Giansanti, ha approvato anche la cooptazione nella giunta confederale di due imprenditori le cui competenze professionali ed esperienze organizzative porteranno valore aggiunto al lavoro della dirigenza. Sono il calabrese Nicola Cilento, già vicepresidente nazionale di Confagricoltura, titolare di un’azienda ad indirizzo prettamente agrumicolo e Nicola Gherardi di Ferrara, che conduce un’azienda ad indirizzo cerealicolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *