Alcamo, Enoteca regionale polo di attrazione per winelovers e turisti

Alcamo, Enoteca regionale polo di attrazione per winelovers e turisti
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’Enoteca regionale della Sicilia occidentale muove i primi passi. Ieri pomeriggio, nella splendida cornice del Castello dei Conti di Modica di Alcamo, proprio dove avrà sede la nuova struttura, si è svolta la presentazione ufficiale.

Il pubblico alla presentazione ufficiale dell’Enoteca regionale della Sicilia occidentale,

«La viticoltura è un settore strategico per l’economia regionale che, in rete con gastronomia e turismo, innesca un’azione sinergica in grado di accorciare i tempi della ripresa economica della nostra Isola», ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura, allo Sviluppo rurale e alla Pesca mediterranea, Toni Scilla che ha aggiunto: «L’Enoteca Regionale è un ottimo esempio di come si possa promuovere il territorio tra winelovers e turisti di ogni età e provenienza che, come è noto, subiscono sempre di più il fascino dell’associazione tra buona tavola, cultura e natura, elementi costituivi dell’identità siciliana. Grazie a una serie di eventi che mettono al centro il mix irresistibile tra produzione vitivinicola, tradizione gastronomica e identità territoriale, abbiamo la possibilità di dare maggiore impulso al potenziale attrattivo dei nostri territori nel mercato turistico europeo».

Per l’avvio e per le attività programmate nel triennio 2021-23 dall’assessorato regionale all’Agricoltura è stato erogato un finanziamento di 140 mila euro. La somma servirà a supportare l’enologia siciliana avviando l’attività di valorizzazione e promozione dei vini del territorio isolano. «L’avvio dell’Enoteca Regionale mette in moto un meccanismo intelligente che facilita la messa in rete dell’intero settore dell’agroalimentare con il turismo: ricetta vincente per favorire l’economia della nostra Isola», ha concluso l’assessore Scilla.

Presenti alla inaugurazione oltre al sindaco di Alcamo Domenico Surdi, numerosi addetti ai lavori a cominciare dai produttori vitinicoli, il deputato nazionale Antonio Lombardo e la parlamentare regionale Valentina Palmeri che ha ricordato come l’Enoteca Regionale della Sicilia Occidentale sia diventata realtà grazie all’erogazione del finanziamento regionale previsto dalla norma che lei stessa nel 2018 presentò quale emendamento alla legge di stabilità.

Valentina Palmeri (Verdi-Verde Europa) durante il suo intervento alla presentazione dell’Enoteca regionale di Alcamo

«Il mio auspicio – ha dichiarato il deputato regionale eletta nelle file del M5S passata poi ad Attiva Sicilia e adesso approdata al gruppo misto come esponente dei Verdi-Europa Verde – è che l’enoteca divenga un volano importante per la promozione di una viticoltura legata al territorio, che favorisca e rilanci il patrimonio ampelografico della Sicilia occidentale, connettendo la produzione vitivinicola alla biodiversità agricola delle aziende locali e che possa essere il punto di partenza per un nuovo modello agricolo ed un sistema che catalizzi il recupero di molte altre colture e varietà a cui far seguire un percorso di valorizzazione, promozione dei territori, anche dal punto di vista storico culturale, quindi turistico-economico, non solo enogastronomico».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *