Allarme cinghiali a livello di guardia, domani Coldiretti scende in piazza

Allarme cinghiali a livello di guardia, domani Coldiretti scende in piazza
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Distruggono produzioni alimentari, sterminano raccolti, assediano campi, causano incidenti stradali con morti e feriti e si spingono fino all’interno dei centri urbani dove razzolano tra i rifiuti con pericoli per la salute e la sicurezza delle persone. Sono i cinghiali la cui popolazione in Italia ha raggiunto numeri così importanti da parlare di vera e propria invasione. Con l’emergenza Covid hanno trovato campo libero in spazi rurali e urbani, spingendosi sempre più vicini ad abitazioni e scuole fino ai parchi dove giocano i bambini. 

L’allarme è ormai arrivato a livelli di guardia e gli agricoltori sono ormai esasperati. Anche in Sicilia, le scorribande di questi suidi selvatici preoccupano le popolazioni delle aree rurali montane e collinari. Ma adesso ci si deve preoccupare anche nelle zone di pianura (a Mazara del Vallo hanno danneggiato orti e vigne) e nelle città, dove i cinghiali, alla ricerca di cibo, vengono a rovistare tra i rifiuti.  

Coldiretti per domani, 8 luglio (ore 9) ha organizzato a Roma in piazza Montecitorio quella che ha definito “la più grande protesta mai realizzata prima nella Capitale”. Mobilitazioni sono previste in tutte le Regioni con il coinvolgimento di decine di migliaia di agricoltori, allevatori, pastori e cittadini e le dolorose testimonianze di chi è stato personalmente colpito ed ha paura per l’incolumità della propria famiglia. In Sicilia la manifestazione di domani 8 luglio, si svolgerà a Palermo in Piazza Indipendenza.

L’obiettivo della mobilitazione è denunciare, anche con eclatanti azioni dimostrative, una emergenza nazionale che sta provocando l’abbandono delle aree interne, problemi sociali, economici e ambientali. A Roma, insieme al presidente della Coldiretti Ettore Prandini ci saranno i rappresentanti delle istituzioni e della politica a livello nazionale.

In occasione della manifestazione sarà diffusa l’esclusiva analisi Coldiretti su “Covid e l’assedio dei cinghiali in Italia”, sui rischi per la sicurezza, l’ambiente e la salute e le proposte concrete per garantire la sopravvivenza delle aziende agricole e la tranquillità dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *