Diritto dell’ambiente e gestione del territorio, master a Catania

Diritto dell’ambiente e gestione del territorio, master a Catania
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo il successo della prima edizione, riparte il Master di II livello in Diritto dell’ambiente e gestione del territorio organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Catania. 

Il corso mira ad approfondire le principali problematiche nel settore del diritto dell’ambiente, ha durata annuale ed è completato da tirocini formativi in studi legali, imprese, pubbliche amministrazioni a seconda del percorso di provenienza dei partecipanti.

Le lezioni si terranno in presenza dal prossimo 20 novembre al Dipartimento di Giurisprudenza nel rispetto delle misure di sicurezza legate all’emergenza Covid.

Il bando è disponibile sul portale dell’Università di Catania (scadenza il prossimo 5 novembre) e prevede l’accesso a 20 laureati in giurisprudenza e a tutti coloro in possesso di un diploma di laurea magistrale in discipline connesse alla gestione del territorio.

Sempre in ragione del periodo di emergenza, che ha avuto pesanti ripercussioni economiche, quest’anno è prevista una riduzione della quota di partecipazione (il costo è di 2mila più tasse universitarie).

Il corso ha durata annuale e prevede un impegno complessivo di 1.500 ore, suddivise tra lezioni frontali (per un numero minimo di 200 ore), partecipazione ad eventi ed esercitazioni, impegno individuale di studio. Le lezioni suddivise in 4 moduli – i principi del diritto dell’ambiente, l’ambiente e la conformazione del territorio, l’ambiente e lo sviluppo economico, le tutele – saranno tenute da docenti universitari con l’apporto di alcuni professionisti dei diversi settori.

Per eventuali informazioni è possibile rivolgersi alla docente responsabile Marisa Meli (mameli@lex.unict.it).

All’Università di Catania segnalano che la Regione Siciliana mette a disposizione borse di studio per la frequenza di master universitari di II livello. Info ai siti www.sicilia-fse.it e www.siciliafuturo.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.