Rapaci salvati e recuperati. A Ficuzza, il 18 luglio, la liberazione

Rapaci salvati e recuperati.  A Ficuzza, il 18 luglio, la liberazione
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Wwf Sicilia Nord Occidentale e Centro Recupero Fauna Selvatica di Ficuzza, organizzano per sabato 18 luglio alle 10 presso il Borgo di Fucuzza (Pa) una giornata di sensibilizzazione al problema del primo soccorso degli animali selvatici. 

L’occasione di incontro ha lo scopo di promuovere la sensibilizzazione al tema della tutela e protezione della Fauna selvatica, obiettivo primario del Wwf Italia. Verranno osservati i numerosi volatili in difficoltà recuperati durante gli ultimi mesi e si assisterà alla liberazione di quelli in grado di tornare alla vita selvatica grazie alle cure ricevute presso il Centro Recupero Fauna Selvatica di Ficuzza. 

rapaci a Ficuzza

L’evento, particolarmente indicato per i bambini, potrebbe essere annullato per cause meteorologiche o per altre emergenze non prevedibili. La partecipazione è libera e gratuita.

L’appuntamento è fissato per le 10 nella piazza di Ficuzza; per chi viene da Palermo e non vuole viaggiare da solo in auto può recarsi alle 9 al parcheggio dei Bus Amat di Via Ernesto Basile dove verranno organizzati gli equipaggi.

Il programma prevede alle 10:15 i saluti di Giovanni Giardina (nella foto in evidenza, mentre libera un piccolo rapace), direttore del Centro e di Pietro Ciulla, presidente Wwf Sicilia Nord Occidentale; successivamente (10:30) Michele D’Amico e Giorgio De Simone daranno brevi indicazioni di primo soccorso su cosa fare se si trova un animale selvatico in difficoltà e sul programma escursionistico della sezione Wwf. Seguirà (10:45) una breve escursione per recarsi al luogo della liberazione dei rapaci guariti; alle 12 circa, con i saluti, si chiuderà la manifestazione.

Durante l’evento verranno raccolti fondi con una libera donazione dei partecipanti per il centro di Ficuzza per l’acquisto dei beni primari, medicine e alimenti per gli animali.

Per info e dettagli è possibile inviare un messaggio whatsapp al 333 5951808; altrimenti si trovano altre informazioni sulla pagina Facebook o sul sito dell’associazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *