Psr Sicilia, sbloccate le istruttorie per giovani e investimenti

Psr Sicilia, sbloccate le istruttorie per giovani e investimenti
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Psr Sicilia e misure a investimento, avanti piano. Dopo lo stop imposto dall’emergenza Covid-19 riparte l’istruttoria delle domande inserite nella graduatoria della Misura 4.1 – Sostegno a investimenti nelle aziende agricole. Molti ricorderanno come l’emanazione dei decreti di finanziamento sia stato bloccato dai ricorsi al Tar presentati da numerosi agricoltori, i cui progetti sono stati esclusi o sono finiti in coda alla graduatoria degli ammessi e senza certezza di finanziamento.

Si sblocca, in parte, la Misura 4.1: ok all’istruttoria per altri dieci progetti

Nell’avviso pubblicato ieri sul sito del Dipartimento regionale Agricoltura viene comunicato che si procederà con le istruttorie e all’emissione dell’eventuale decreto di finanziamento per le posizioni comprese tra la n° 81 e la n° 90 della graduatoria. I decreti di concessione del sostegno – viene assicurato nell’avviso firmato dal dirigente generale Dario Cartabellotta – verranno emessi entro 120 giorni. Ma per evitare l’archiviazione della domanda e la decadenza da ogni beneficio, i fortunati dieci imprenditori dovranno presentare la documentazione richiesta da parte del competente Ispettorato provinciale dell’Agricoltura entro i termini indicati.

PSR Sicilia
Il dirigente generale del Dipartimento agricoltura, Dario Cartabellotta

Prosegue l’istruttoria dei progetti della misura 4.2

Nel stesso avviso un’analoga comunicazione riguarda un altro bando del PSR Sicilia che risale al 2016, quello della Misura 4.2 – Sostegno a investimenti a favore della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli. In questo caso si procederà con le istruttorie ed eventuale decreto di finanziamento per le posizioni della graduatoria comprese tra la 110 e la 121. 

I giovani devono preparare i documenti che provano l’insediamento

Novità anche per la Misura 6.1 – Aiuti all’avviamento di imprese per i giovani agricoltori. Si è dovuto tenere conto di alcune rinunce e della attribuzione dei reali punteggi (più bassi di quelli autoattribuiti) che per qualche richiedente ha significato scivolare verso la coda della graduatoria. È stato necessario, quindi, ricalcolare l’assegnazione dei finanziamenti. Così, sulla base delle risorse finanziarie disponibili per ciascuna sottomisura collegata alla 6.1, sono indicativamente finanziabili – recita l’avviso – tutte le istanze inserite nella graduatoria degli ammissibili dalla posizione 1 alla 176, ovvero tutte quelle che hanno un punteggio superiore o pari a 78.

A quelle comprese tra la posizione 177 e 1709 (ovvero fino al punteggio 48,20) verranno finanziati solo i progetti che prevedono investimenti da realizzare attraverso la sottomisura 4.1. e 8.1. I progetti misti che prevedono investimenti da realizzare attraverso le sottomisure 4.1, 6.4.a e 8.1 sono finanziabili solo per le componenti 4.1. e 8.1.
E niente equivoci: viene ribadito ancora una volta il fatto che, in presenza di progetti complessi che prevedano l’intervento di più sottomisure, se la dotazione finanziaria di una di quelle previste fosse insufficiente, il progetto deve essere interamente realizzato dal giovane agricoltore con risorse proprie, in conformità all’investimento proposto e approvato.

Entro il 30 giugno gli Ispettorati dell’Agricoltura competenti per territorio, procederanno con le istruttorie e con l’eventuale decreto di finanziamento, ma solo se i beneficiari avranno presentato la documentazione utile a dimostrare l’avvenuto insediamento. In caso contrario decadranno da ogni beneficio, senza ulteriore comunicazione.

© Copyright 2020 – Tutti i diritti riservati Sicilia Verde Magazine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.