Formaggi, export 2019 da record grazie al boom sul mercato asiatico

Formaggi, export 2019 da record grazie al boom sul mercato asiatico
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nonostante l’effetto Coronavirus metta a rischio, almeno per i prossimi mesi, il futuro commerciale dei prodotti dell’agroalimentare italiano, l’export 2019 dei formaggi con bandiera tricolore mette a segno un nuovo record, con un aumento del 6,3% in volume e dell’11,2% in termini di valore. I dati sono stati comunicati ieri, in piena emergenza Covid-19, da Assolatte, l’associazione nazionale che riunisce tutte le aziende che in Italia operano nel comparto lattiero caseario. “Dopo il rallentamento del 2018 – rende noto Assolatte – le vendite internazionali di formaggi hanno superato i 3 miliardi di euro e le 450 mila tonnellate”. “Gran parte del fatturato è riconducibile al mercato europeo cresciuto ancora del 9,4% e a quello Nordamericano – rileva Assolatte – anche se sono stati i Paesi asiatici a mostrare i risultati più interessanti”. Le imprese italiane, infatti, esportano in Asia 30 mila tonnellate di formaggi per un valore di 200 milioni. Il 2019, in particolare, ha registrato un incremento significativo in Indonesia e in Corea del Sud; ottimi i risultati in Cina (+5,9%) e in Giappone (+12,8%) che si conferma terza destinazione extra-Ue dei formaggi italiani.

Un risultato importante è stato messo a segno anche negli Stati Uniti dopo il crollo del 2018, con +19,2% in volume e +25% in valore. «Con i dazi Usa e la Brexit, i mercati asiatici stavano acquisendo un ruolo sempre più strategico per il nostro settore – osserva il presidente di Assolatte, Giuseppe Ambrosima il dilagare del Coronavirus sta compromettendo questa strategia, portandoci a fare i conti con una situazione straordinaria dalla portata ancora imprevedibile, con il rischio di vanificare gli enormi investimenti fatti in questi anni sui mercati esteri per rafforzare sempre di più il made in Italy».

Con un fatturato che supera i 16,2 miliardi di euro e un indotto che dà lavoro ad oltre 100 mila addetti, il settore della trasformazione del latte è leader dell’agroalimentare italiano ed è protagonista indiscusso del panorama internazionale, grazie alle esportazioni che rappresentano quasi il 40% della produzione casearia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *