Tuta absoluta, a Ragusa incontro tecnico sulla difesa integrata

Tuta absoluta, a Ragusa incontro tecnico sulla difesa integrata
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  

“Tuta absoluta (Tignola del pomodoro): un problema in orticoltura da gestire con una strategia integrata e sostenibile”. È questo il tema al centro dell’incontro tecnico informativo per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, promosso dall’Assessorato Agricoltura della Regione Siciliana tramite l’Ispettorato dell’agricoltura di Ragusa e il Servizio Fitosanitario Regionale, che si svolgerà a Ragusa, domani, giovedì 20 febbraio alle 16.30 presso la sede dell’Ispettorato di via Ugo La Malfa.

All’incontro,  prenderanno parte, oltre all’Assessore regionale per l’Agricoltura Edy Bandiera, al Dirigente Generale del Dipartimento Dario Cartabellotta, al Dirigente dell’Ispettorato dell’Agricoltura di Ragusa, il Dirigente del Servizio Fitosanitario Regionale, il presidente dell’Ordine Agronomi, il presidente dell’Ordine Periti Agrari, aziende agricole, tecnici privati, organizzazioni professionali agricole, a testimonianza del notevole interesse generato dalle problematiche legate alla diffusione di questo microlepidottero noto con il nome di tignola del pomodoro.

L’occasione prevede anche la presentazione di uno specifico opuscolo divulgativo, realizzato in tandem  dall’Unione Operativa di assistenza tecnica dell’Ispettorato dell’Agricoltura di Ragusa, dal Servizio Fitosanitario Regionale (Osservatorio Regionale Malattie delle piante), dal gruppo professionale “Tecnici network” dal titolo “Guida pratica per la difesa integrata da Tuta absoluta”.

Seguirà poi una seconda fase di diffusione delle conoscenze sul parassita del pomodoro seguendo un calendario di incontri tecnico-divulgativi che saranno tenuti da personale tecnico dell’U.O. assistenza tecnica dell’Ispettorato dell’Agricoltura di Ragusa e del gruppo professionale “Tecnici network”.

Lo scopo degli incontri è quello di avvicinare il momento del confronto alla dimensione produttiva e trasmettere il messaggio che Tuta absoluta può essere controllata solo attuando con grande rigore e disciplina i principi della difesa integrata. I serricoltori, insomma, saranno stimolati a collaborare attivamente non solo applicando scrupolosamente i principi della difesa integrata, ma anche fornendo alla ricerca – attraverso l’assistenza tecnica – indicazioni riguardo le proprie difficoltà ed esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *